Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su telegram

Nuovi trend nei rivestimenti: 5 ritorni che non ti aspetti

L’interior design è come la moda: è ciclico. L’abbiamo visto con il ritorno degli “effetti” (legno, marmo, pietra, ecc) negli anni Dieci, moda già vista una cinquantina d’anni prima. Ora, negli anni Venti, stiamo andando incontro ad alcune tradizioni ancora precedenti, che stanno arrivando in maniera talmente prepotente che sarà difficile non farci influenzare.

  • IL RITORNO DEL MOSAICO
    Nell’ultimo decennio il mosaico aveva perso tanta presenza nei rivestimenti. In particolare nel bagno, dove in passato rivestiva parecchi metri quadrati. Eppure il mosaico, che ha caratterizzato la storia del nostro Paese – dall’Abruzzo al Salento, dalla Romagna alla Campania – sembra tornerà con grande prepotenza. Nelle riviste di settore sono sempre più le ambientazioni che stanno tornando ad essere proposte con questa decorazione.
Collezione Archimarble di Cerdisa
  • IL RITORNO DEI PICCOLI FORMATI
    Nella prima metà del Novecento le piastrelle da rivestimento avevano su per giù il formato degli smartphone che oggi tutti utilizziamo. Il motivo è molto semplice: quando il rivestimento aveva solo uno scopo funzionale e non estetico, si puntava alla massima comodità per la posa. In una mano si teneva la piastrella di dimensioni contenute, mentre con l’altra mano si spalmava la colla. Semplice ed estremamente rapido! (Certo, non si guardava alla precisione che si cerca oggi da un rivestimento)
    Poi nei decenni l’evoluzione (tecnologica e della moda) ha portato a formati sempre più grandi: 20×20, 30×60 e così via fino addirittura alle lastre lunghe più di tre metri. Se già negli ultimi anni abbiamo riscoperto le 20×20 e soprattuto le esagone, dal prossimo anno torneremo ad apprezzare i formati piccoli rettangolari (“mattoncino”).
Collezione Stile di Imola Ceramica
  • IL RITORNO DEL RIVESTIMENTO ALTO
    Se nell’ultimo decennio spesso le piastrelle si erano limitate a rivestire zone contenute del bagno, il Covid-19 ci ha insegnato che è bene avere superfici facilmente lavabili e igienizzabili (vedi post). Questo porterà all’utilizzo smisurato di rivestimenti in ceramica o resina, arrivando fino al soffitto con le altezze. Gli Architetti Nespoli e Novara sostengono che la trasformazione dei bagni “sarà dettata da due concetti: semplicità e pulizia. Semplicità nella progettazione, nel sottrarre e ridurre il superfluo e pulizia nell’uso di materiali uniformi e non porosi e facili da gestire nella manutenzione” (tratto da Abitare il Bagno, settembre/ottobre 2020).
Collezione Crogiolo di Marazzi
  • IL RITORNO DEI COLORI CALDI E DEI COLORI SLAVATI
    Dopo aver vissuto negli ultimi anni l’epoca del grigio e aver visto – da qualche anno – il ritorno dei colori pastello, nei prossimi anni assisteremo a due altri grandi ritorni. Innanzitutto il ritorno delle tinte del cotto, riproposte sia come pavimento sia come rivestimento: buona parte dei produttori di ceramica sta introducendo collezioni con queste colorazioni, talvolta ispirandosi al rustico, talvolta rileggendo quei colori in chiave più moderna. Torneranno anche i colori slavati che hanno caratterizzato gli anni Sessanta (si pensi alla Fiat Cinquecento): dall’azzurro al rosa, passando per il salvia. Per quanto possano a primo impatto sembrare lontani questi colori dagli stili in voga oggi, basti pensare al loro potenziale ottimo utilizzo nello stile scandinavo. Funzioneranno sicuramente!
Collezione Summer di Fap Ceramiche
  • IL RITORNO DELL’ORGOGLIO DEL MADE IN ITALY
    Ebbene sì, questa è un po’ la conseguenza di tutti i punti precedenti. L’industria ceramica sta riscoprendo i punti di forza che l’ha caratterizzata nell’ultimo secolo e li sta provando a sfoggiare con grande orgoglio. In un periodo in cui la pandemia ha creato grandi problemi all’economia globale, la ceramica sta tirando fuori un po’ di patriottismo da sfoggiare in Italia e nel mondo. Chapeau.
Condividi su facebook
Condividi su Facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su WhatsApp
Condividi su twitter
Condividi su Twitter
Condividi su pinterest
Condividi su Pinterest

Hai dubbi o domande?

Puoi scrivermi la tua domanda nella nuova sezione di Rifaccio Casa. Risponderò nel più breve tempo possibile. Il servizio è dedicato sia ai professionisti sia ai privati ed è completamente gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rimani aggiornato

Ricevi gratis i nuovi articoli sulla tua email.

Ti può interessare

Restiamo in contatto

Quando pubblico un nuovo post su Rifaccio Casa lo mando a un po’ di persone. Lasciami la tua email se vuoi riceverlo anche tu! Ti scriverò solo una o due volte a settimana.


Leggi anche questo!

Metti un Like
a Rifaccio Casa!

MI TROVI ANCHE QUI: SEGUIMI!

ASPETTA!

Restiamo in contatto! Lasciami la tua email, ti manderò gratis ogni settimana nuovi contenuti.