Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su telegram

Pavimento in bamboo: vantaggi, pro e contro, prezzo

Tra i pavimenti per interno sta prendendo sempre più piede, negli ultimi anni, il bamboo. Il bamboo è una pianta originaria dell’Asia e del Sud America dal particolare impatto estetico, molto differente dal classico parquet in rovere a cui siamo abituati. Porta con sé eccellenti caratteristiche: in questo post cercherò di spiegarti le più interessanti.

Vantaggi e pro del pavimento in bamboo

Resistente

Se per quel che riguarda le macchie il bamboo può essere paragonato al rovere, è invece diversa la resistenza ai graffi. Il bamboo è infatti un legno molto duro, che gli consente di resistere meglio a questo tipo di danno. Se fuori casa hai un cortile o in casa hai un cane, il bamboo potrebbe essere la soluzione ideale per te.

Ecosostenibile

Questa è la caratteristica per cui è più conosciuto il pavimento in bamboo: una pianta di bamboo gigante impiega mediamente solo due mesi per raggiungere un’altezza di 20 metri. Questo significa che non potremo mai parlare di problemi come la deforestazione per il bamboo. Addirittura, chi ha piantato qualche specie di bamboo nel proprio giardino, assicura sia molto infestante…

Naturalmente bello

La bellezza è ovviamente un parametro soggettivo. Quello che ha di particolare il bamboo è che possiamo sceglierlo in due varianti differenti, che lo rendono sicuramente adatto ai tuoi gusti.
La prima variante è la normale concezione del parquet, con uno strato di vero e proprio fusto del bamboo. È la soluzione più simile al classico parquet, se non fosse per i nodi molto differenti. Può essere spazzolato e piallato, con anche lavorazioni che lo rendono delabré, dall’aspetto quasi consumato, come nella prima fotografia sopra.
La seconda variante è quello che visivamente ti farà subito esclamare “ehi, questo è bamboo!”, in quanto è la finitura utilizzata abitualmente per fare accessori per la cucina e, più in generale, per la casa (vero, Ikea?). In questo caso il bamboo viene lavorato fino a trasformarlo in una pastella che ha una consistenza simile a quella di una crema spalmabile: a questo punto viene tirata sul listone ottenendo quell’aspetto che siamo soliti associare a questo tipo di legno.

Contro del pavimento in bamboo

In realtà non ci sono svantaggi nello scegliere un pavimento in bamboo. L’unico aspetto negativo che può essere vista dagli amanti del classico parquet può essere la sua dimensione, in quanto si ferma sempre a una lunghezza di circa un metro (il rovere si trova abitualmente in plance più lunghe). Questa però è una caratteristica intrinseca del bamboo e non è quindi da considerarsi un problema.

Prezzo del pavimento in bamboo

Viste le caratteristiche positive che abbiamo visto fin qui ti aspetterai un costo più elevato del rovere, vero? In realtà hanno un costo molto molto simile, che può variare leggermente da un fornitore all’altro.

Condividi su facebook
Condividi su Facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su WhatsApp
Condividi su twitter
Condividi su Twitter
Condividi su pinterest
Condividi su Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rimani aggiornato

Ricevi gratis i nuovi articoli sulla tua email.

Ti può interessare

Restiamo in contatto

Quando pubblico un nuovo post su Rifaccio Casa lo mando a un po’ di persone. Lasciami la tua email se vuoi riceverlo anche tu! Ti scriverò solo una o due volte a settimana.


Leggi anche questo!

Metti un Like
a Rifaccio Casa!

MI TROVI ANCHE QUI: SEGUIMI!

ASPETTA!

Restiamo in contatto! Lasciami la tua email, ti manderò gratis ogni settimana nuovi contenuti.