Sono alle ricerca di un editore 🤓

Ho scritto un libro: “Rifaccio casa: progettare il bagno”. Essendo ormai alla fine della scrittura sto cominciando a cercare un editore per la pubblicazione.

Il libro è una guida per chi è in cerca di ispirazione o si deve occupare della progettazione del bagno: vuole essere una guida non solo per progettisti e designer, ma anche per i privati alle prese con la ristrutturazione di questa stanza. Per abbracciare un target tanto ampio ho utilizzato una scrittura discorsiva con un linguaggio molto semplice, in modo di rendere di facile comprensione anche i temi più tecnici e complicati. Sarà presente una ricca presenza di fotografie e immagine, per dare un po’ di ispirazioni su quanto descritto testualmente. Questi argomenti li tratto quotidianamente a livello professionale e ne parlo inoltre nel mio blog, su cui stai leggendo ora, in cui ho 24k lettori unici mensili.

CONTENUTI DEL LIBRO

Il libro inizia affrontando un breve percorso storico del ruolo che ha avuto la stanza da bagno dall’antichità ad oggi. Una volta arrivati al ruolo attuale della stanza, si comincia ad entrare nella parte progettuale.

La prima parte di divulgazione è puramente teorica: spiego quali sono gli stili di arredamento e i colori che si possono utilizzare nella progettazione. Queste sezioni risulteranno tutt’altro che banali o generiche. A seconda dello stile, spiego quali sono i tratti caratteristici: meglio ceramica o resina? Quale colore è meglio scegliere per i vari elementi di metallo? Perché spesso oggi il cromato viene abbandonato in favore di altre finiture. Quale tipo di illuminazione? Ogni stile di arredamento – in un paio di pagine di contenuti – dà un’idea precisa quindi dei segni distintivi, essenziali al privato tanto quanto al progettista e al designer.

Il libro arriva poi al suo punto di forza: i materiali e gli elementi. In questa parte centrale si parla in modo molto approfondito dapprima dei vari materiali che possono essere utilizzati nella stanza da bagno (ceramica, legno, resina, ecc), mettendo in evidenza eventuali distretti industriali sopravvissuti al Novecento e ancora presenti nel nostro Paese. Dopo i materiali, vengono descritti accuratamente gli elementi presenti nel bagno: dal pavimento alla doccia, passando per sanitari, saune e illuminazione – giusto per citarne alcuni. Al termine di questa sezione, un capitolo sulla progettazione del bagno mette insieme i vari pezzi del puzzle descritti fino a questo momento, con consigli pratici (e utili) sulla disposizione degli elementi. Questa sezione può essere eventualmente integrata con alcuni esempi di piantine di stanze da bagno con relativi commenti esplicativi.

L’ultima parte del libro, infine, fa un breve accenno sulla sostenibilità (tema che mi piacerebbe approfondire in un ulteriore libro in futuro) e le conclusioni, con richiami al momento di pandemia che stiamo vivendo.

Le circa 200 pagine A5 della bozza (di cui ho preparato un estratto, chiedimelo via mail: alex@rifaccio.casa) comprendono solo testi, senza alcuna immagine o fotografia. Vista la natura della pubblicazione, con queste aggiunte il libro potrebbe anche raddoppiare le pagine ed essere pubblicato – con opportuna impaginazione – su formati più grandi di pagina. Se l’editore lo ritenesse più opportuno, si può immaginare di dividere la mia bozza in due diversi libri che si completano a vicenda.

PERCHÉ QUESTO LIBRO

L’architettura d’interni è un tema che sta avendo molte attenzioni, ma spesso a livello di libri – in Italia – è rilegata a pubblicazioni fotografiche di lavori di grande rilevanza dal punto di vista architettonico: libri destinati ad architetti o poco più. In un libro come quello che ho scritto – che è una guida approfondita e semplice da leggere, potenzialmente ricca di fotografie – credo sia possibile e interessante ampliare il target di lettori, andando a “prendere” anche i privati. Negli ultimi 5 anni pavimenti, sanitari e arredo bagno hanno avuto un grande exploit nelle vendite online (settore di cui mi occupo professionalmente): i privati sono sempre più inclini a crearsi una formazione di base per conto proprio per poter poi prendere decisioni in autonomia sui materiali da acquistare per la propria casa. In questo particolare periodo storico penso che questo libro possa quindi essere interessante per: architetti/geometri/ingegneri, interior designer, privati che vogliono approfondire temi d’architettura d’interni per diletto o necessità.

Per approfondire

Visto che questa pagina è pubblica ho evitato di scrivere il mio numero di telefono. Ti chiedo la cortesia di prendere un primo contatto con me via email scrivendomi all’indirizzo: alex@rifaccio.casa
In caso di tuo interesse sarò lieto di mandarti il mio curriculum e un estratto del mio libro.
Ti fornirò inoltre ovviamente i miei contatti completi.

Grazie dell’attenzione!