Stile scandinavo: quali piastrelle scegliere?

Sempre più persone dicono di volersi ispirare a uno stile scandinavo per l’arredamento della casa. Oggi ti dò allora qualche spunto su quali piastrelle potresti scegliere se anche tu vuoi avere un’ispirazione nordica.

PAVIMENTO – La scelta è d’obbligo: legno (vero o ceramico che sia). La colorazione del legno dev’essere chiara, non troppo satura e tendenzialmente omogenea (cioè senza grandi contrasti chiaro-scuro): vanno bene anche le colorazioni vicine al bianco. Il legno deve inoltre avere pochi nodi, al fine di risultare più pulito (e meno vistoso) possibile. Due essenze che potrebbero fare al tuo caso: rovere e faggio.

La collezione di gres porcellanato Komi di Fondovalle, di chiara ispirazione nordica.
La collezione di gres porcellanato Komi di Fondovalle, di chiara ispirazione nordica.

RIVESTIMENTO – Le pareti – così come i rivestimenti di cucina e bagno – sono solitamente bianchi. Lo stile scandinavo è molto pulito e lineare, quindi l’eventuale scelta di un altro colore dovrà essere ben ragionata ed accompagnata da diversi elementi. Se quindi volessi abbandonare il bianco, puoi optare per il grigio o il tortora: in questo caso puoi scegliere il colore per alcune pareti e in abbinamento anche per il divano o per una parte dell’arredo. Se il grigio e il tortora sono un po’ snobbati a favore del bianco, ancor meno si sceglie di puntare sul colorato: qualora non ne potessi fare a meno, punta però tutto su tinte pastello. Evita assolutamente colori vistosi e accesi.

GALLERY – Per rendere meglio l’idea dello stile nordico ho creato una gallery sulla pagina Facebook del blog ricca di ispirazioni. Clicca qui per vederla.

RICORDA CHE IN BAGNO… – Lo stile scandinavo non dà grande importanza al bagno in termini di spazio e per questa ragione spesso risulta piccolo: anche per questo solitamente non si sceglie un mobile per il lavandino, ma si mette un lavabo in ceramica sospeso, con sifone a vista. La doccia viene fatta filo pavimento con piastrelle o mosaici (niente piatto doccia, dunque). Un paio di note doverose, dato che in Italia è abitudine scegliere un mobile da accoppiare al lavabo e in doccia sia opta solitamente per un più funzionale piatto doccia.

COMPLEMENTI D’ARREDO – Fuori dal bagno punta sul legno. Che siano le gambe delle sedie, il tavolo o la mensola, non avere dubbi a scegliere il legno. Qualora non volessi il legno, invece, fai una scelta consona a quanto detto fino ad ora: continua con bianco, grigio o tortora.

Scritto da Alex il 16 agosto 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *